Download Anemoi: morfologia dei venti nell'immaginario della Grecia by Daniela Coppola PDF

By Daniela Coppola

I Greci elaborarono un immaginario di determine mitiche e di spazi liminari associati al vento, funzionali a specifiche tipologie di intervento a livello narrativo. A fronte di una tendenza storiografica, affermatasi nei secoli scorsi, che individuava nei venti specifiche divinità e ne approfondiva gli aspetti cultuali, il libro si propone di ricostruire una morfologia del vento come fenomeno naturale e di analizzarne i processi di antropomorfizzazione e le percezioni sonore, attestati nel pensiero mitico. L’analisi, condotta soprattutto sulla tradizione omerica ed esiodea, presuppone uno statuto del vento che, riprendendo una definizione brelichiana, inquadra il fenomeno atmosferico nella categoria degli esseri additional umani che ‘agiscono’ nel presente. Gli anemoi, potenze capaci di varcare los angeles barriera tra l. a. vita e l. a. morte e di superare los angeles distinzione tra mortali e dèi, si collocano alla frontiera tra mondo umano e mondo divino.

Show description

Read or Download Anemoi: morfologia dei venti nell'immaginario della Grecia arcaica PDF

Similar italian books

Manoscritti segreti di Qumran

Manoscritti Segreti Di Qumran [Hardcover] [Jan 01, 1994] Robert H. Eisenman and Michael clever . .. B004M48KH0

Additional info for Anemoi: morfologia dei venti nell'immaginario della Grecia arcaica

Example text

V 328-329. , Il. XXI 346. Cfr. G. Scalera McClintock, Il pensiero dell’invisibile nella Grecia arcaica, Napoli 1989, p. 44. , Il. XX 221-229. Cfr. , Aen. VII 808. 60 44 Anemoi quando saltavano invece sull’ampio dorso del mare, sfioravano allora la cresta dell’onda spumosa. Nel pensiero greco di età classica la tradizione arcaica di venti dotati di forza fecondatrice diventa l’aiòtion mitico del pensiero scientifico67, come mostra la speculazione aristotelica sulla capacità fecondante delle giumente al diffondersi del soffio primaverile di Zefiro68.

L’accoglienza benevola e il racconto dettagliato (kata# moi^ran)99 di Odisseo segnano il netto contrasto tra l’incontro con Eolo e quello con i Ciclopi, in cui manca ogni forma di cerimoniale100. Dopo la lunga sosta nell’isola, protratta per un mese intero, e dietro sollecitazione costante di Odisseo, Eolo organizza la partenza dell’eroe e gli offre il famoso otre101, da lui stesso preparato con la pelle di un bue di nove anni, che liberandolo dalle difficoltà della navigazione gli consentirà di giungere a Itaca.

G. Sissa, La vita quotidiana degli dei greci, tr. , Roma-Bari 1989, pp. 64-65, osserva che la divinità non manifesta sempre, con segni visibili, il suo consenso o il suo rifiuto alle richieste che accompagnano il rito. 54 Anemoi di thysia in onore degli dèi. Prima delle battaglie, per ottenere un’alleanza privilegiata, per sottrarsi alla punizione divina o per scongiurare la collera divina, gli uomini offrono sacrifici agli dèi e consumano il pasto sacrificale. Il sacrificio instaura un rapporto fra il sacrificante e il dio che può anche prevedere la presenza divina al rituale sacrificale svolto dagli uomini.

Download PDF sample

Rated 4.19 of 5 – based on 7 votes